Assemblea - Comunicato di seduta (Resoconto sommario)

Giovedì 29 Febbraio 2024 - 165ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 10:02)

La mattinata è dedicata al sindacato ispettivo.

Il Sottosegretario al Ministero delle imprese e del made in Italy Fausta Bergamotto ha risposto all'interrogazione (3-00848, sen. Martella (PD) e altri) sulla salvaguardia degli stabilimenti ex Ilva e delle aziende dell'indotto: il Governo è intervenuto per garantire la continuità produttiva; si mira a rilanciare la produzione e attrarre nuovi investitori attraverso la nomina di un commissario e l'assegnazione di un prestito ponte di 320 milioni di euro. In replica, il sen. Misiani (PD) ha ribadito la situazione drammatica e la necessità di affrontare urgentemente il futuro degli impianti. Il Sottosegretario ha posi risposto all'interrogazione (3-00896, sen. Anna Bilotti (M5S)) sulla crisi dell'azienda FOS di Battipaglia e sulla filiera dei cavi in fibra ottica: il Ministero ha convocato un tavolo di confronto il 15 febbraio con azienda, rappresentanti regionali e sindacati, confermando l'intenzione del gruppo proprietario di non produrre più fibra ottica a Battipaglia; attualmente sono in corso tre interlocuzioni con possibili investitori per il rilancio del sito. La sen. Bilotti ha espresso delusione per il mancato intervento tempestivo del Governo nel proteggere un'azienda strategica e nel garantire certezze ai lavoratori.

Il Ministro per lo sport e i giovani Abodi ha risposto all'interrogazione (3-00286, sen. Martella (PD)) sull'utilizzo dell'ex villaggio ENI di Borca di Cadore (Belluno) per ospitare gli atleti delle olimpiadi Milano-Cortina 2026, sottolineando le problematiche ambientali, geologiche e logistiche che ne compromettono l'effettiva praticabilità. La scelta della cabina di regia di escludere questa opzione è stata motivata da una valutazione ponderata e completa di tutti gli aspetti coinvolti. In replica, l'interrogante ha reiterato la richiesta di un approccio più attento alla sostenibilità economica, sociale e ambientale per le olimpiadi invernali. In risposta all'interrogazione (3-00631, sen. Delrio (PD) e altri) sul sostegno ai corpi civili di pace composti da giovani volontari, il Ministro Abodi ha evidenziato la sperimentazione triennale con la partecipazione di circa 350 volontari e proposto la valorizzazione dell'esperienza e la sua stabilizzazione, annunciando l'avvio di un'iniziativa, che opererebbe in aree di conflitto a rischio o post-conflitto, capitalizzando l'esperienza dei corpi civili di pace e senza richiedere modifiche alla normativa primaria. L'interrogante ha evidenziato il sostegno bipartisan per questa iniziativa, sostenendo che la pace richiede investimenti e formazione dei giovani. Il Ministro ha poi risposto all'interrogazione (3-00742, sen. Fina (PD)) sulle compensazioni agli impianti natatori in relazione agli aumenti del costo dell'energia, richiamando i contributi a fondo perduto erogati nel 2022 e nel 2023 e menzionando il sostegno generale al mondo del dilettantismo sportivo e l'importanza sociale degli impianti sportivi come luoghi di aggregazione e inclusione. L'interrogante ha criticato il ritardo nell'erogazione dei contributi e sottolineato la necessità di un piano organico per affrontare le problematiche del settore.

Il Sottosegretario al Ministero dell'interno Wanda Ferro ha risposto all'interrogazione (3-00455, sen. Anna Rossomando (PD)) sulla carenza di organico nel tribunale di Ivrea (Torino), richiamando l'attività di reclutamento per colmare la scopertura di personale amministrativo a livello nazionale e le misure per affrontare la situazione, tra cui la stabilizzazione del personale assunto a tempo determinato e l'esame di una riforma della geografia giudiziaria per ottimizzare l'efficienza del sistema giudiziario. Parzialmente soddisfatta l'interrogante, che ha ribadito l'inadeguatezza delle risorse rispetto a competenze e attribuzioni del suddetto tribunale. Il Sottosegretario Ferro ha infine risposto all'interrogazione (3-00779, sen. Mirabelli (PD) e altri), sull'attuazione del circuito di media sicurezza in carcere, evidenziando gli sforzi del Ministero della giustizia nel promuovere progetti formativi e lavorativi per i detenuti, in linea con le finalità rieducative della pena e richiamando il ruolo cruciale delle risorse economiche assegnate al DAP per queste attività. In replica, il sen. Verini (PD) ha riscontrato il divario tra le intenzioni dichiarate e la realtà, rimarcando il drammatico sovraffollamento nelle carceri, i casi di suicidio e il collasso delle strutture minorili.

Alle ore 15 il Ministro dell'interno Piantedosi ha reso un'informativa sui fatti avvenuti in occasione di manifestazioni pubbliche recentemente svoltesi a Pisa e a Firenze. Il Ministro ha difeso il diritto alla protesta pacifica, ma ha condannato fermamente il contatto fisico con i minorenni durante le manifestazioni; ha sottolineato il rispetto dovuto alle forze di polizia e respinto ogni tentativo di strumentalizzazione politica del loro lavoro. Ha quindi fornito dettagli sugli eventi, evidenziando violazioni della legge da parte dei manifestanti e gli sforzi della Polizia per mantenere l'ordine. Ha respinto ogni accusa di restrizione delle libertà di espressione, affermando che la gestione delle manifestazioni è improntata all'equilibrio e alla professionalità, senza indicazioni politiche sul campo. Ha anche evidenziato l'importanza del dialogo con le organizzazioni sindacali e la trasparenza nelle indagini; ha ringraziato il Presidente della Repubblica per il sostegno alle forze di polizia e annunciato misure per potenziare il sistema di sicurezza pubblica, inclusi nuovi finanziamenti e assunzioni. Il Ministro ha concluso invitando alla moderazione e al senso di responsabilità da parte di tutte le forze politiche, per evitare l'inasprimento dei toni e lo scontro sociale, ribadendo l'importanza della saggezza e dell'equilibrio istituzionale per affrontare le sfide attuali.

Al dibattito hanno preso parte i sen. Lombardo (Misto-Az), che ha esortato il Ministro ad assumersi la responsabilità politica anziché limitarsi a esprimere stati emotivi; Michaela Biancofiore (Cd'I), che ha condannato l'attacco agli agenti da parte degli anarchici e criticato la gogna mediatica verso le Forze dell'ordine; Spagnolli (Aut), che ha rilevato un arretramento nella strategia adottata rispetto alla gestione delle manifestazioni dopo il G8 di Genova; Paita (IV), che ha espresso preoccupazione per la polarizzazione del dibattito politico, sostenendo una posizione di equilibrio per evitare ulteriori radicalizzazioni; De Cristofaro (Misto-AVS), che ha mosso una forte critica nei confronti dell'uso sproporzionato della forza da parte delle Forze dell'ordine durante le manifestazioni, proponendo l'introduzione di numeri identificativi e body cam; Licia Ronzulli (FI-BP), che ha sostenuto il valore non negoziabile del rispetto per le Forze dell'ordine, espresso fiducia nelle indagini e criticato il doppiopesismo e l'idea che il cambio di Governo possa giustificare violenze da parte della Polizia; Patuanelli (M5S), che ha disapprovato l'intervento tardivo e, a suo avviso, imbarazzante della Presidente del Consiglio, invitando il Governo a un approccio più inclusivo e unitario anziché alimentare divisioni nel Paese; Stefania Pucciarelli (LSP), che ha condannato il clima di veleno e sospetto che circonda le Forze dell'ordine, ritenendo che gli attacchi nei loro confronti mettano a rischio la sicurezza di tutti; Ylenia Zambito (PD), secondo cui il Governo ha fallito nel fronteggiare la situazione: non in modo deciso, ma preferendo cercare giustificazioni o addirittura diffondere notizie false; Lisei (FdI), che ha accusato l'opposizione di fomentare le tensioni sociali: il clima che si sta diffondendo nel Paese danneggia sia le Forze dell'ordine che i cittadini ed è necessario assumersi la responsabilità delle proprie azioni.

(La seduta è terminata alle ore 16:39 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina